Pagina Iniziale

“I Guarracini”, dal 1985 tradizione e cultura napoletana nel mondo.

 

 

Notizie

 

30 Giugno, 1-2-7-8-9 Luglio 2017

 

 

Chi siamo

Il gruppo folk “I GUARRACINI” nasce nel 1985 con l’intento di diffondere e promuovere la cultura e la tradizione popolare partenopea.
 La formazione composta da ballerini, attori, musicisti e cantanti, propone una formula che unisce le espressioni tipiche del repertorio classico e popolare della tradizione partenopea, ripercorrendo la storia della città attraverso momenti emblematici.

Ben presto il gruppo estende le sue esibizioni dalla Campania al resto dell’Italia fino a toccare diverse città europee (Londra, Parigi, Monaco di Baviera, Göteborg, Copenhagen, Landshut, Berlino), ravvivando con i propri colori festival, rassegne e manifestazioni artistico-culturali di vario genere, maturando riconoscimenti di pubblico e di critica.

Nel corso del tempo, al nucleo originario si integrano nuovi artisti, nell’impegno costante di ricostruire la rete di relazioni storiche, artistiche e popolari che costituiscono l’identità culturale partenopea. Lo spettacolo propone un percorso ideale fra musica, danza e poesia, ripercorrendo il filo delle emozioni che conducono ai luoghi, alle leggende e alle tradizioni di un’antica capitale culturale.

Lo Spettacolo

La formula dello spettacolo proposto (della durata variabile a seconda delle esigenze) prevede brani classici e popolari declinati nelle forme più tipiche della musica napoletana (villanelle, fronne, canzoni sul tamburo, melodie tradizionali), della danza (tarantelle, tammurriate, ‘ndrezzata) e del folklore nel suo complesso, attraverso figure emblematiche della fantasia locale (Pulcinella, ‘o Pazzariello, ‘o ‘Ncenzaro).

Una formula questa, che unisce le espressioni tipiche del repertorio classico e popolare della tradizione partenopea, ripercorrendo la storia della città attraverso momenti emblematici….partiamo da quel Rinascimento che vede Napoli prima metropoli europea, figlioccia di un regno di Spagna da cui prenderà e darà tanto, nel quale le madonne fanno penare i loro spasimanti, li maltrattano ignorandoli, dove l’amore viene cantato come infinita pena dello spirito…entriamo poi nel barocco, la nascita dell’opera buffa, dalle origini umili e dialettali, il momento dello sviluppo e la personalizzazione di quella tarantella gentile e lussuriosa, icona di un popolo allegro e felice nel mondo intero nei secoli a venire…con l’Ottocento, la voglia di cantare diventa più pressante, necessaria al quotidiano, ed allora tutti a scrivere, a comporre di Annina, Rosa, Colombina, sempre a ballare sui ritmi ternari di tarantelle che tutti cantano e conoscono, anche fuori regno…da li arrivare al XX secolo il passo e’ breve, cambiano i ritmi, cambia il modo di cantare e di comporre a dispetto di un carattere che sfida le nebbie del tempo e rimane sempre, indissolubilmente lo stesso…

Contatti

 

Contatti

 

SALVATORE TOTARO 
DIREZIONE ARTISTICA

Cell.: 3486011041

email: saltot84@gmail.com